Fehrmann Alloys ha rilasciato AlMgty una nuova lega di alluminio ad alte prestazioni per stampa 3D e fusione caratterizzata da migliorato allungamento a rottura, buon carico di rottura e ottima resistenza alla corrosione.

La nuova lega di alluminio può essere utilizzata nella stampa 3D, per sand casting, pressure casting e mould casting.

Le proprietà meccaniche di AlMgty sono comparabili in tutti i processi: i componenti della stessa lega possono essere prodotti come prototipi o in piccole serie mediante stampa 3D e in grandi serie mediante die casting.

Riguardo le prestazioni meccaniche nella stampa 3D Fehrmann Alloys fa saper che la resistenza alla trazione è di 355 MPa, la resistenza allo snervamento è di 220 MPa, mentre l’allungamento a rottura è del 19%.

Il materiale è resistente alla corrosione e anodizzabile, anche nel colore, ed è customizzabile: le proprietà meccaniche possono essere adattate alle esigenze del cliente.

Il prezzo viene definito basso, in quanto non sono stati messi componenti costosi come lo scandio, fattore che comporta che non vi siano rischi di colli di bottiglia nella fornitura generati della bassa disponibilità o da condizioni di degrado difficili da controllare, come appunto nel caso dello scandio.

Dietro il prodotto ci sono due aziende che hanno riunito le rispettive competenze nella nuova società Fehrmann Alloys: Fehrmann GmbH, con 70 anni di know-how nel settore dell’alluminio, e la società commerciale Cremer di Amburgo, che con 67 aziende fornisce a tutto il mondo materie prime e minerali, e recentemente anche polveri metalliche per la stampa 3D. Dal 2020 la joint venture Fehrmann Alloys commercializza AlMgty a livello internazionale attraverso oltre 30 uffici commerciali, compreso quello italiano.

L’interesse attorno ad AlMgty è già alto: case automobilistiche hanno fatto richieste e un ordine è già stato ricevuto da Ziegelmayer, produttore dei migliori gommoni 470 da regata al mondo.

Con AlMgty, lega di alluminio ad alte prestazioni senza silicio, è possibile aggiungere colore alle parti metalliche prodotte in stampa 3D. Finora il colore grigio-marrone ha dominato la stampa 3D del metallo, perché componenti realizzati con la lega standard AlSi10Mg non possono essere anodizzati bene a causa del suo contenuto di silicio dal 9 all’11 per cento.

Ciò significa che la produzione additiva non è stata un’opzione percorribile per le aziende che avevano bisogno di parti metalliche colorate anodizzate, in pezzi unici o in piccole serie.

AlMgty cambia questa situazione, proprio perché la lega non richiede silicio. Di conseguenza, le parti e i componenti stampati con AlMgty possono essere facilmente anodizzati in diversi colori come protezione anticorrosione o a scopo decorativo.

Di admin